PROGRAMMA
2021

CINZELLA IMMAGINI – 10 AGOSTO 2021

TALK - “Il cinema e la sicurezza nel mondo del lavoro”

Presentazione Progetto “Corto Sicuro”, realizzato in collaborazione con INAIL Puglia ed il Liceo delle Scienze Umane “Vittorino da Feltre” di Taranto. Presenti il Direttore INAIL Puglia Giuseppe Gigante, Gianni Raimondi e le insegnanti dell’Istituto.

CINZELLA IMMAGINI – 10 AGOSTO 2021

corto - distanza zero

Regia di Dario Glionna

Dario, venti anni, è un rider per un servizio di food delivery. Ogni giorno macina chilometri in giro per la città in sella alla bicicletta, non sempre nelle migliori condizioni: l’asfalto di alcune strade è in condizioni pessime, l’illuminazione è insufficiente per potersi muovere con sicurezza e i guidatori di auto sono spesso un pericolo per i ciclisti. Pedalando in giro per la città un giorno nota il chiosco di un fioraio dove lavora una ragazza. Subito rapito dalla bellezza della ragazza accosta e fa la sua conoscenza. Lei si chiama Sara, ha la sua stessa età e il colpo di fulmine è reciproco. Lei regala a Dario un mazzo di fiori invitandolo a tornare a trovarla. Così nasce una frequentazione tra i due ragazzi, mentre il lavoro di Dario continua. Pochi clienti gli lasciano una mancia, la maggior parte ritira l’ordine e si chiude la porta alle spalle senza neanche salutare. Stanco dalle condizioni di lavoro e dal rischio che corre ogni giorno, Dario decide di smettere di lavorare come rider. L’ultimo giorno di consegne, una notte di pioggia tempestosa e su una strada poco illuminata, poche ore prima di rivedere Sara per una cena insieme, la bicicletta finisce in una grande pozzanghera profonda sull’asfalto. Dario cade rovinosamente sull’asfalto e muore. Sul luogo dell’incidente dei fiori ricordano la vita del giovanissimo ragazzo.

CINZELLA IMMAGINI – 10 AGOSTO 2021

Film - "spaccapietre"

Regia di Gianluca e Massimiliano De Serio (Italia –Francia, 104’).

Dopo un grave incidente sul lavoro Giuseppe è
disoccupato. Suo figlio Antò sogna di fare l’archeologo e fantastica
sull’occhio vitreo del padre, come se fosse il segno di un
superpotere.
Sono rimasti soli da quando Angela, madre e moglie adorata, è
morta per un malore mentre era al lavoro nei campi. Senza più una
casa, costretto a chiedere lavoro e asilo in una tendopoli insieme
ad altri braccianti stagionali, Giuseppe ha ancora la forza di
stringere a sé Antò, la sera, e giocare a raccontarsi una storia. In
questa storia irromperà Rosa, una donna incontrata nei campi che
le sopraffazioni del “padrone” non hanno corrotto, e la cui umanità
sarà per entrambi rifugio, forza e ribellione.
“Spaccapietre” è un film in cui affiorano i temi dell’amore tra padri e
figli, della morte, della violenza, della paura, della vendetta. E’ sì una sorta di scavo archeologico nella nostra storia familiare, ma anche nella società di oggi, dove dominano antichi rapporti di potere. Spaccapietre è infatti
una storia ben radicata nel presente, che vive nel tempo di oggi, ed è anche una storia senza tempo, le cui radici di sfruttamento e miseria sono sedimentate in profondità.
La musica del film (Gatto Ciliegia contro il Grande Freddo) è stata pensata come un insieme di interventi duri e puri, pietre gettate nel flusso delle immagini.

CINZELLA IMMAGINI – 10 AGOSTO 2021

live - “assado film - rude boys”

Rude Boys è il primo spettacolo di cinema e musica dal vivo di ASADO FILM, collettivo italiano di musicisti e filmaker e nasce da un telefilm scritto, diretto ed interpretato da ASADO FILM.
L’episodio, della durata di 40 minuti, è muto e musicato dal vivo dagli stessi attori.
La band Asado Film è formata da Francesco Traverso, chitarrista nella band di Edoardo Cremonese, Olmo Martellacci, bassista/tastierista degli Ex-Otago, il cantautore spezzino Matteo Fiorino e il dubmaster U’Elettronicu, al secolo Gabriele Repetto.

CINZELLA IMMAGINI – 11 AGOSTO 2021

film - “DELIA DERBYSHIRE"

THE MYTHS ANDTHE LEGENDARY TAPES

Regia di Caroline Catz (UK 2020, 101’)

È un lungometraggio sul personaggio della pioniera del suono elettronico Delia Derbyshire – che ha realizzato il theme di “Dr Who” nel 1963 – e sulla sua eredità ed esplora l’idea che questa straordinaria compositrice sia vissuta al di fuori del tempo e dello spazio diversamente da come altre persone lo sperimentano.

Il mix giocoso e psichedelico del film attinge a materiali d’archivio, interviste con i collaboratori di Delia e drammatizzazioni mentre rende onore al suo spirito di ricerca come arrangiatrice/compositrice del BBC Radiophonic Workshops.

Questa è una storia di vita raccontata attraverso il suono usando i brani musicali di Delia affiancati ad una colonna sonora costruita da samples scelti dal musicista e artista performativo Cosey Fanni Tutti, recuperati dai nastri perduti che sono stati trovati nella soffitta della compositrice dopo la sua morte. 

Una storia che esplora la fantasia di una collaborazione, uno scambio di idee attraverso le epoche tra due affascinanti musicisti.

Un’esplorazione cinematografica di una leggendaria figura musicale, scritta e diretta da Caroline Catz che interpreta anche il ruolo di Delia Derbyshire.

 

CINZELLA IMMAGINI – 11 AGOSTO 2021

maratona corti -
"il PICCOLO FESTIVAL DELL’ANIMAZIONE DI PORDENONE"

Il Piccolo Festival dell’Animazione è giunto alla 14° edizione e si caratterizza per una diffusione in diverse città della regione Friuli-Venezia Giulia. Grazie alla posizione di confine e alla partnership con Animateka Festival di Lubiana (Slovenia), presenta molti film legati alle produzioni del centro est Europa da sempre con una grande tradizione legata all’animazione. Tra le sezioni del festival e i contenuti speciali, si è pensato di proporre Visual & Music al Cinzella Festival, in una forma di gemellaggio che offrirà reciproci contenuti di conoscenze cinematografiche. 

I film selezionati non sono tutti legati al filone dei videoclip musicali, ma alcuni hanno un’attenzione narrativa che collega strettamente la parte visiva a quella musicale, una ricerca poetica di molti autori di cortometraggi animati. Ci sembra interessante mostrare questa panoramica che dà l’idea della grande effervescenza del mondo dell’animazione contemporanea. 

Il vincitore di Visual&Music dell’edizione 2020 è stato Igor Imhoff premiato dalla giuria composta da Jlenia Biffi, Tullio Avoledo, Mauro Carraro.

Info su: www.piccolofestivalanimazione.it

CINZELLA IMMAGINI – 11 AGOSTO 2021

IGOR IMHOFF in “SOULPUNX”

Il vincitore dell’edizione 2020 di “Visual & Music” collabora da anni con il collettivo Nugae (psudonimo di Kostantin Dellos) proveniente da Berlino nel quale la produzione sonora è fortemente connessa alla sperimentazione video (e viceversa) in un contesto molto cinematografico. 

I videoclip animati realizzati con i Soulpunx hanno vinto diversi premi e “Bleed” è stato nella rosa dei 12 finalisti, per l’animazione, ai Nastri d’Argento 2021.

CINZELLA IMMAGINI – 12 AGOSTO 2021

"C’ERA UNA VOLTA SU MARTE"

INTERVISTA SU ZIGGY CON CESARE VERONICO

Cesare Veronico, grande conoscitore ed esperto del più originale, controverso ed amato artista della storia musicale di tutti i tempi, attraverso un talk-intervista racconterà il personaggio più incredibile nato dalla geniale mente di David Bowie: Ziggy Stardust

*Biglietto associato al concerto dei Melancholia.

CINZELLA IMMAGINI – 12 AGOSTO 2021

"stardust"

Regia di Gabriel Range (UK 2020, 109’)

1971: David Bowie è all’aeroporto di Washington D.C. da dove deve partire il tour di lancio negli Stati Uniti del suo ultimo album “The Man Who Sold The World”. Space Oddity è stato un successo internazionale, ma questa nuova creazione musicale è considerata troppo dark per incontrare i favori del pubblico americano. 

Tuttavia, l’addetto stampa della casa discografica Mercury, Ron Oberman, crede nel talento di Bowie e gli ha preparato quel tour promozionale: peccato che la mancanza di un permesso di lavoro e di un budget consistente non permetta a David di fare concerti o esibirsi in radio e televisione e limiti il tour a performance in feste private e interviste. 

E David non ama parlare con i giornalisti: in particolare quelli che vogliono a tutti i costi trovare una correlazione fra il suo ultimo album e la follia.

*Biglietto associato al concerto dei Melancholia.

CINZELLA IMMAGINI – 12 AGOSTO 2021

"Melancholia"

Tra le novità più fresche e promettenti del panorama musicale italiano e internazionale, i MELANCHOLIA sono Benedetta, Fabio e Filippo, partiti da Foligno verso strade musicali cupe ed emozionali, dove si incontrano rock, urban, elettronica e dark.

Dal 2016 collaborano con Diego Radicati di Urban Records, che si prende cura degli arrangiamenti dei brani, dando inizio ad una partnership creativa di grande spessore e complicità.

Nel 2020 partecipano ad X-Factor sotto la guida di Manuel Agnelli, distinguendosi di puntata in puntata per la loro poliedricità, esaltata dalle varie sfumature della grande musica internazionale.

L’esperienza televisiva è solo l’ultimo passo di un percorso che li porta alla pubblicazione nel dicembre 2020 del primo EP “What Are You Afraid Of?”, che a oggi conta oltre sette milioni di stream su Spotify. 

Nel 2021 entrano nel roster di “RADAR concerti” grazie alle loro potentissime performance live, trascinate dal talento esplosivo di Benedetta. Il 28 maggio è uscito il nuovo singolo “Medicine”.

La loro potenza sul palco dà vita ad un episodio speciale di un itinerario elettronico e catartico per la rinascita del live.

CINZELLA SUONI – 13 AGOSTO 2021

"LA RAPPRESENTANTE DI LISTA"

La Rappresentante di Lista (LRDL) è un progetto che nasce nel 2011 dall’incontro tra la cantante Veronica Lucchesi e il polistrumentista Dario Mangiaracina. I due si erano conosciuti a Milano l’anno prima durante l’allestimento di uno spettacolo teatrale e si erano successivamente spostati a Palermo per unirsi a un gruppo di artisti che, sotto la spinta della protesta del Teatro Valle di Roma, aveva riaperto il Teatro Garibaldi. Durante l’occupazione, Dario e Veronica, incontrano vari esponenti della scena musicale siciliana e grazie anche alla collaborazione con questi musicisti nasce il primo album de LRDL.
Durante il primo tour Veronica e Dario iniziano a scrivere il secondo disco “Bu Bu Sad” strutturando quella che sarà la loro cifra stilistica: una scrittura fortemente visionaria e una sintesi tra cantautorato e sonorità elettroniche. Prendono in prestito dai dibattiti sull’identità sessuale il termine “queer” (strambo, oltre il genere, trasversale) definendosi una “queer pop band”. 

L’album uscirà a dicembre e nel frattempo la band crescerà con il trombettista Enrico Lupi, la percussionista Marta Cannuscio ed Erika Lucchesi. “Bu Bu Sad” uscirà anche in una versione “live” e sarà portato in scena con una riscrittura per ensemble di musica da camera.
Nel dicembre 2018 esce il terzo album “Go Go Diva” da cui per altro sarà estratto il brano “Questo corpo” che farà parte della colonna sonora di “The New Pope” di Paolo Sorrentino.
Anticipato dal singolo “Alieno” e da “Amare”, presentato a Sanremo 71, il 5 marzo 2021 viene pubblicato il nuovo album, “My Mamma”, contaminato dalla creatività di quello che inizia a prendere la forma di un vero e proprio collettivo artistico. Si tratta di nuovo passo per la LRDL, che unisce la sua vocazione innata per il laboratorio, a un’esplorazione sempre più consapevole e matura nei temi, nella scrittura e nella produzione. Nonostante il periodo di distanza dal palco, la reclusione nelle case e lo sconforto del mondo della musica, l’album ha una vitalità invidiabile, una reazione istintiva al momento difficile ed è pronto ad andarsene in giro per l’Italia.

CINZELLA SUONI – 13 AGOSTO 2021

"LA FEMME"

Poche band hanno rinvigorito il pop francese come La Femme negli ultimi dieci anni e il 2021 è l’anno di “Paradigmes”, terzo atteso album della band di Biarritz, che offre un cambiamento nel modo in cui vediamo il mondo, un vortice caleidoscopio verso una dimensione diversa e più vibrante.

La Femme ha sempre assimilato i suoni da cui la band è circondata. Il loro album di debutto del 2013 “Psycho Tropical Berlin” ha reso omaggio al kosmische, al surf rock e alla cold wave; il seguito – “Mystère” del 2016 – ha ibridato elementi di psych disco, iconografia egizia e i sapori inebrianti dell’hip hop Motown degli anni ’90. È la musica per l’era di Internet che attinge al buon gusto vintage ed eclettico, dove i collage dadaisti giocosi e sonori si trasformano in qualcosa di esuberante e straordinario, disseminato di testi che sono esuberanti, divertenti, filosofici e talvolta desolati.

I due principali cantautori che hanno dato vita alla band insieme, Sacha Got e Marlon Magnée, sono il cuore tradizionale di La Femme, e la loro visione è consolidata sul palco dalla magistrale sezione ritmica di Sam Lefevre e Noé Delmas (rispettivamente basso e batteria), e sublimato dal talento vocale di cantanti come Alma Jodorowsky, Clara Luciani, Clémence Quélennec, Grâce Hartzel e Jane Peynot.

Del nuovo loro album dicono: “All’interno di questo album di elettropop splendidamente curato ascolterai di tutto, dalle onde fredde allo yéyé, dai Kraftwerk ai Velvet Underground, tutto distillato, sequenziato e psichedelizzato in modo che suoni unicamente La Femme”.

CINZELLA IMMAGINI – 14 AGOSTO 2021

"almamegretta"

Iniziano ad imporsi nella scena musicale italiana nei primi anni ‘90 con la loro innovativa e sperimentale anima dub. Negli anni la loro evoluzione verso l’elettronica e il trip hop li porta ad avere uno stile unico e riconoscibile, sempre legato alle radici del sud e del Mediterraneo e in particolare di Napoli.

Dopo l’esperienza del Dub Box, il progetto compatto e votato all’elettronica che hanno fatto girare negli ultimi anni, gli Almamegretta tornano sul palco con una formazione tradizionale. Insieme ai membri fondatori nei loro ruoli di sempre – Gennaro T alla batteria, Paolo Polcari alle tastiere e Raiz alla voce – ci saranno Fefo Forconi alla chitarra, Albino D’Amato al mixer e un nuovo collaboratore, Paolo Baldini al basso.

“Torniamo su un palco dopo quasi due anni: saremo capaci di trasmettervi ancora emozioni attraverso la musica? Sarete voi in grado di recepirle?

Lo scopriremo insieme. Questo è il momento di capire se i nostri occhi sono aperti, le nostre anime sono connesse, i nostri cuori ancora sani e capaci di battere all’unisono.

C’è chi pensa che passata questa tempesta, si possa tutti tornare spensieratamente alla normalità – qualunque cosa si intenda con questa parola – fingendo di non accorgersi che è proprio la normalità di ieri che ha dato luogo all’emergenza di oggi.

Come si fa dopo una caduta, noi saggeremo le membra per vedere se sono salde e proveremo a rialzarci. Siccome il nostro corpo è fatto di canzoni, ripercorreremo il nostro repertorio suonando tutto come se fosse la prima volta, riscrivendo brani già scritti, dando loro la possibilità di vivere una seconda vita.”

CINZELLA IMMAGINI – 14 AGOSTO 2021

"tricky"

Nato in un piccolo distretto della contea di Bristol, Tricky è appena diciottenne quando la sua vita incontra la strada della musica: diventa membro dei Fresh 4, un gruppo rap legato al sound system “The Wild Bunch”, collettivo fondamentale nella scena undeground della città britannica.

Dalle ceneri di The Wild Bunch nascono i Massive Attack che Tricky lascia dopo poco tempo per dedicarsi ai suoi progetti da solista. Nonostante la separazione però saranno proprio i Massive Attack a produrre nel 1995 il suo album di debutto, “Maxinquaye”, principio di una carriera discografica prolifica che lo consacra come uno dei più importanti produttori di musica trip hop a livello internazionale.

Nel 2020 Tricky annuncia il suo 14° album in studio, “Fall To Pieces”, registrato nel suo studio di Berlino e introdotto dal singolo “Fall Please”.

“Con Fall Please sono riuscito a fare qualcosa che non ero mai stato in grado di fare prima, ovvero: tutti possono sentirlo, anche persone che non conoscono la mia musica. È la mia versione di musica pop, la cosa più vicina al pop che abbia mai fatto.”

L’ultimo anno di frenesia creativa è stato senza dubbio una distrazione per Tricky, ma è stato anche un periodo di riflessione e rivalutazione. Deve porsi una domanda: combatto o vado a fondo con la nave? Tricky sembra deciso: “Devi alzarti e combattere. In questo momento sono in modalità combattimento. E mi sento davvero bene. Lo voglio.”

CINZELLA IMMAGINI – 15 AGOSTO 2021

"Daniele Silvestri"

La cifra stilistica di Daniele Silvestri coniuga la ricerca di una nuova canzone d’autore con il riscontro del grande pubblico, mescolando talento e tradizione, leggerezza espressiva e impegno civile, come testimoniano canzoni quali Cohiba, Il mio nemico, L’appello, Quali alibi, A bocca chiusa, La mia casa, al fianco di evergreen come Le cose in comune, Occhi da Orientale, Testardo, Salirò, La Paranza, per citarne alcune. Le sue partecipazioni a festival popolari hanno sempre lasciato un segno, grazie alla singolare impronta che le contraddistingue: mai sopra le righe, ma sempre sor prendenti. 

I tantissimi riconoscimenti ricevuti (Premio Tenco, David di Donatello, Recanati, Amnesty Italia, Grinzane-Cavour, Carosone per citarne alcuni) costituiscono un’ulteriore conferma della sua attenzione verso l’altro, dello sguardo, della parola e dell’azione sempre vigili sul presente, solidali, generosi. Nascono così i numerosi progetti costruiti con e per Onlus anche molto diverse tra loro: Movimondo in Mozambico, Agende Rosse, CUAMM, Every Child is my Child – di cui è co-fondatore – tra le altre. 

I suoi testi sono spesso acrobazie linguistiche balzate fuori dagli otto album in studio: Daniele Silvestri (1994), Prima di essere un uomo (1995), Il dado (1996), Sig. Dapatas (1999), Unò-dué (2002), Il latitante (2007), S.C.O.T.C.H. (2011) e Acrobati (2016). 

Il 3 maggio 2019 è uscito il suo ultimo disco La Terra sotto i piedi, che contiene anche Argentovivo, brano presentato al Festival di Sanremo dello stesso anno e vincitore del Premio della Critica “Mia Martini”, Premio della Sala Stampa Radio – Tv “Lucio Dalla e del Premio Miglior Testo “Sergio Bardotti”. 

Nell’estate 2020, insieme alla sua agenzia OTR e alla sua band, decide di tornare sul palco per riaccendere la filiera della musica live partendo in tournée con “La cosa giusta TOUR”, il 4 settembre pubblica un’edizione speciale in vinile 45 giri de Il mio nemico invisibile, suo brano riletto insieme a Rancore.

CINZELLA IMMAGINI – 15 AGOSTO 2021

"Folcast"

Folcast (nome d’arte di Daniele Folcarelli) è un cantautore romano classe ’92. 

Cresce in una famiglia di musicisti divorando qualsiasi tipo di musica. Inizia a suonare da autodidatta pianoforte, basso e batteria, per scegliere poi come compagna di vita la chitarra, che studia fino al conseguimento della laurea al conservatorio Licinio Refice di Frosinone.

Fonda il suo progetto artistico nel 2015 sulle basi dell’energia e del groove, creando una miscela tra vari generi con accenni al rap. 

Lo stesso anno pubblica l’EP d’esordio omonimo, seguito nel 2017 dal primo album “Quess” e nei due anni successivi dai singoli “Narcolessia” e “Cafu”. 

A inizio 2020 inizia il lavoro sul suo secondo album, prodotto da Tommaso Colliva. 

In estate è l’opening act del live di Daniele Silvestri al Festival Suoni di Marca. 

A dicembre dello stesso anno è uno dei 6 vincitori di Sanremo Giovani e ottiene l’accesso alla 71^ edizione del Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte. 

“Scopriti”, il brano che Folcast porterà sul palco dell’Ariston, è scritto e composto da lui stesso. Alla composizione hanno collaborato Tommaso Colliva (già vincitore di un Grammy per il suo lavoro con i Muse e produttore di numerosi artisti, tra cui Diodato e Ghemon), che ha curato anche la produzione artistica, e Raffaele Scogna. L’arrangiamento degli archi è a cura di Rodrigo D’Erasmo.